0

Scrivile che la ami, ma non basta.

27 marzo 2017 | Bernardo Paoli | blog

Esprimere i tuoi sentimenti alla persona che più ami, senza avere le idee chiare su come farlo, potrebbe non essere una buona scelta, sai perché? Perché ci sono due ostacoli che devi saper superare. [Tutto ciò che verrà descritto al maschile vale anche per il mondo femminile].

OSTACOLO NR. 1 <<Sentirsi in dovere di esprimere solo sentimenti positivi può produrre un “effetto paradossale” che rende la relazione più fragile>>.

Forzare l’espressione di sentimenti positivi tende a creare un paradosso che potremo chiamare “sindrome di San Valentino”: più ti costringi a provare sentimenti positivi per la tua partner e più ti troverai a provare sensazioni negative nei suoi confronti. Questo effetto paradossale capita di osservarlo soprattutto in occasioni come la festa di San Valentino, che è spesso causa di malumori, se non addirittura di separazioni, perché quando ci si sente costretti (in questo caso da una festa “comandata”) a provare amore per la propria partner questo finisce per renderla meno appetibile. Se anche tu sei stato vittima di questo paradosso non ti preoccupare, non è un problema tuo perché accomuna tutto il genere umano: le sensazioni patiscono le forzature, e quando cerchi di forzarle le inibisci.

OSTACOLO NR. 2: <<Non esprimere mai sentimenti negativi può produrre un'”effetto pentola a pressione”: prima o poi scoppierai>>

E’ impossibile che tu abbia solo sentimenti positivi verso la persona che ti sta accanto, e se non ti concederai il giusto spazio per esprimere le sensazioni negative, queste si ripresenteranno sotto altra forma (battute fuori luogo, frasi acide, sarcasmi, rigidità, una riduzione delle giuste attenzioni nei suoi confronti) fino a quando esploderanno senza controllo.

Segui quindi queste DUE INDICAZIONI. Ne percepirai immediatamente il beneficio.

1) “Prendi carta e penna e scrivile delle lettere (che NON consegnerai) in cui metti giù per scritto tutto ciò che non sopporti di lei”

Fallo realmente, e fallo subito. Prendi carta e penna. Inizia scrivendo: “Cara …….” e poi vai giù pesante. Scrivile tutto ciò che di lei non sopporti, dille di quella situazione in cui ti aspettavi che fosse comprensiva con te e invece ti ha torturato con le sue mille pretese, che non ha capito che eri stanco, che non è mai soddisfatta di quello che fai per lei, eccetera eccetera. Vai davvero giù pensate. Scrivi tutto, senza filtri, senza pudori. Non importa la calligrafia, non importa la punteggiatura. L’importante è che butti giù tutta la rabbia che hai provato in quelle specifiche situazioni che avete vissuto insieme.

Numerose ricerche, portate avanti soprattuto dal prof. James Pennebaker dell’Università del Texas, hanno dimostrato che descrivere eventi negativi insieme alle emozioni ad essi connesse – per almeno 15 minuti e per almeno 3 giorni di seguito – porta a numerosi effetti collaterali positivi. Provare per credere.

Mi raccomando: NON le consegnare ciò che hai scritto. Questo esercizio di “scrittura della rabbia” serve a te, per la gestione dei tuoi malumori nei confronti della tua partner. Questi malumori sono innanzitutto tuoi, e te ne devi assumere la piena responsabilità.

2) “Prendi carta e penna e scrivile quanto la ami”

Dopo aver dato spazio ai vissuti negativi vedrai emergere in te una inattesa sensazione: quando le emozioni negative sono state espresse per scritto si riducono sensibilmente, ed appare un pensiero più lucido e più comprensivo. Prendi a questo punto carta e penna e scrivile UNA SOLA lettera in cui esprimi ciò che ti lega a lei e quanto desideri averla nella tua vita: scrivile a cuore aperto. Crea poi una “occasione speciale”, una cena elegante ad esempio, in cui leggerle ciò che hai scritto. Non aspettare che arrivi un momento speciale, crealo tu. Si ricorderà di questo tuo regalo per sempre.

Parleremo di questi e di molti altri consigli, insieme al sessuologo Fabrizio Quattrini, durante la due giorni a Torino di “Sesso e Scrittura Strategica” il 13 e il 14 maggio 2017. Sarà l’occasione per far fare alla tua vita di coppia un ulteriore salto di qualità. Tratteremo anche di temi legati a come vivere al meglio la sessualità, superando tabù e limitazioni provenienti dalla nostra cultura ed educazione. Se desideri farle un regolo approfitta dello sconto previsto per chi si iscrive in coppia. Maggiori informazioni a questo link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *